EFSA: Pubblicati i risultati della ricerca su Xylella fastidiosa

Gli scienziati del Consiglio Nazionale delle Ricerche hanno esposto varietà d’importanti colture perenni al batterio tramite inoculo artificiale ed esposizione su campo a insetti vettori infetti. Sono state sottoposte a sperimentazione colture mediterranee come l’olivo, la vite, gli agrumi, il mandorlo, il pesco, il ciliegio e il susino, ma anche specie forestali come il leccio e specie ornamentali come l’oleandro e la poligala mirtifoglia. Il progetto è stato finanziato dall’EFSA.

I risultati di tale ricerca confermano che il ceppo CoDiRO di X. fastidiosa provoca il deperimento dell’olivo.

 

Per ulteriori approfondimenti e leggere interamente i relativi articoli su Lineaverde Clicca qui e qui